• Image 1
    Image 2
    Image 3
    Image 4
    Image 5
    Image 6

Storie e articoli

venerdì 22 giugno 2018

I segatronchi Wood-Mizer prende parte al restauro dei monasteri nel nord della Bulgaria

L'antico monastero di Varovitec nella città bulgara di Etropole è stato restaurato per preservarne l'aspetto originario.
    
Il monastero Etropole della Santissima Trinità è noto ben oltre i confini della Bulgaria. Nel corso dei secoli, è stata meta di numerosi pellegrinaggi religiosi in tutto il mondo. Fondato nel 1158, continua ad essere un tesoro di conoscenza e un'importante scuola letteraria. Qui, i libri liturgici sono stati riscritti e distribuiti non solo in Bulgaria, ma anche nei monasteri della Serbia, Romania e Athos. La Biblioteca Nazionale di Sofia conserva 76 manoscritti provenienti dal monastero di Etropole.
    
Oggi, padre Emil Georgiev Yakimov si occupa del monastero. Ha ricevuto una benedizione per il suo lavoro nel 2003. Padre Emil ha lavorato instancabilmente per 15 anni e ha fatto davvero molto. Recentemente, ha avviato un progetto per ripristinare l'antico monastero.

"La chiesa, nella sua forma attuale, fu costruita nel 1858-1860 - in soli due anni", dice padre Emil. "A quel tempo, la Bulgaria era sotto il dominio dell'Impero Ottomano e la storia dice che il sultano turco aveva una figlia che fu guarita nel monastero di Varovitec e, per gratitudine, il sultano emanò un "decreto reale" - di costruire una chiesa - questo documento è conservato nel nostro monastero ".
    
Padre Emil Yakimov è arrivato con la sua famiglia nel 2003.
    
"In primo luogo, abbiamo iniziato a riparare la chiesa. Abbiamo scoperto che il tetto doveva essere completamente sostituito. Era estremamente difficile e richiedeva molto materiale da costruzione ", afferma Emil." Il monastero possiede 4000 acri di legno, quindi il materiale non ci mancava, ma ci sono voluti molti diversi tipi di legno e di diverse dimensioni per riuscire ad avere una struttura ottimale ".
    
Nel 2008, padre Emil vide i segatronchi Wood-Mizer e decise di acquistare il suo primo segatronchi per portare avanti il suo progetto.
    
I segatronchi Wood-Mizer sono leggeri, facilmente trasportabili e precisi. Perfino in boschi molto fitti possono efficientemente tagliare i tronchi di varie dimensioni. Dal momento che le lame a banda stretta realizzano un taglio con uno spessore di soli 2 mm, il recupero del legno comporta un alto valore di almeno una tavola aggiuntiva da ogni tronco se confrontata con lame circolari.

La Wood-Mizer si basa su principi cristiani delineati nella missione dell'azienda e collabora ampiamente con altre organizzazioni cristiane. Per questo motivo, nel 2008 il monastero Etropole ha acquistato il segatronchi LT40 ad un prezzo speciale, dal quale Wood-Mizer non ha ottenuto alcun profitto.

"Con l'aiuto dell'LT40, abbiamo iniziato a tagliare il legno delle nostre foreste e i tetti e i pavimenti sono stati riparati in tutti gli edifici", afferma padre Emil.
    
L'architettura del monastero di Varovitec è molto caratteristica e si è deciso che l'aspetto esteriore del tempio fosse preservato com'era per secoli.
    
Nel 2012 è iniziata la costruzione del campanile. Grazie alle donazioni, il monastero ordinò le campane dai fratelli Veleganov.
    
"Questa famiglia ha realizzato campane per diverse generazioni, e non solo per la Bulgaria, abbiamo fatto una grande scelta", dice padre Emil Yakimov. Ogni mattina alle 8:05, il suono della campana annuncia l'inizio del servizio liturgico.
    
Molti pellegrini sostengono il restauro del monastero con le loro donazioni. Grazie al loro supporto, è stato possibile ordinare dipinti murali dal laboratorio di Sasho Rangelov.
    
"Prima non c'erano dipinti, quindi queste sono le nuove bellissime opere d'arte che l'artista Sasho Rangelov ha dipinto insieme al suo team impiegando 4 anni di lavoro".
    
Le ex celle monastiche sono state adibite a camere per gli ospiti.
    
"Per quanto riguarda le dimensioni, sono rimaste le stesse celle, ma abbiamo aggiunto i servizi necessari - docce e servizi igienici - in ogni stanza", ha detto padre Emil. Ora i pellegrini hanno l'opportunità di rimanere nel monastero per alcuni giorni.
    
Il legno per la costruzione viene tagliato e asciugato all'aria, il restauro e le riparazioni sono ancora in corso.
    
"Secondo il nostro progetto, abbiamo quasi finito questo edificio," Padre Emil indica le celle monastiche, che sono state ricostruite a metà fino a quel momento.
    
"Siamo molto soddisfatti del lavoro del segatronchi Wood-Mizer LT40 e abbiamo deciso di acquistarne un altro l'anno scorso", continua padre Emil. "Abbiamo ricevuto un buon sconto, e ora il materiale che viene tagliato su queste due macchine viene utilizzato per restaurare altre chiese e monasteri nel nostro paese. Ad esempio, abbiamo iniziato a segare legname per un antico monastero nella città di Lovech, che esiste dal nono secolo. La chiesa è stata completamente distrutta, ma oggi è stata restaurata con il materiali ottenuto dai nostri segatronchi Wood-Mizer."



Name:
Email:
Subject:
Message:
x

BENEVENUTO NELLA REDAZIONE DELLA WOOD-MIZER ITALIA

Qui potrai scoprire come i proprietari delle segatronchi Wood-Mizer hanno attivamente accresciuto l’economia locale grazie alla lavorazione del legno in modo sostenibile e redditizio.

T’invitiamo a contattarci per chiedere informazioni a proposito di Wood-Mizer o su uno di questi articoli.

Newsroom

E-RIVISTA

Newsletter

Se ti piace questo articolo, non perderti i prossimi articoli! E’ possibile avere notizie mensili e gli articoli della Wood-Mizer nella propria casella di posta elettronica.

Iscrizione